Anticamente Pane Coraggioso

"Anticamente", il pane coraggioso di Damiano e Mirko

Ci sono un grafico e un pizzaiolo. No, non è l’inizio di una barzelletta, al contrario, è l’inizio di una storia meravigliosa che parla di passione per i cereali antichi e dell’importanza di preservali per ritornare ad un rapporto più autentico con la terra che li produce. È Anticamente.

L'idea

Anticamente parte da una visione, un’idea che molti considererebbero controcorrente perché economicamente rischiosa: utilizzare per la panificazione esclusivamente farine da cereali antichi non manipolati per logiche di produttività e completamente tracciabili. Ecco perché Damiano, il pizzaiolo, e Mirko, il grafico, definiscono il loro pane un pane coraggioso.

Sarebbe stato di certo meno impegnativo scegliere di utilizzare farine moderne alterate per facilitarne la lavorazione e, invece, si è operata una scelta consapevole: recuperare semi di varietà antiche in giro per l’Italia per realizzare un prodotto insieme genuino e sostenibile per l’ambiente.

Farina di farro monococco Anticamente

 

Il Progetto

Si tratta di un progetto verticale con la connotazione di una vera e propria fliliera di produzione e lavorazione dei grani antichi. Damiano e Mirko collaborano infatti con l'Azienda Agricola De Faveri e il Mulino Terre Vive: i giovani titolari della prima hanno accettato di prendersi cura e coltivare, senza interventi chimici di alcun tipo, le varietà di grani recuperate da Mirko e Damiano; Marco Bigolin, mugnaio di lunga esperienza e titolare del Mulino Terre Vive, garantisce d'altra parte una molitura a pietra secondo il metodo antico.

Il Prodotto

Il risultato è dunque una farina davvero integrale che, grazie alle basse temperature di lavorazione, conserva tutti gli elementi nutritivi e le caratteristiche prestigiose che la rendono una materia prima equilibrata: una crusca ricca di fibre e sali minerali e un germe integro nei suoi contenuti di acidi grassi e vitamine.

Oltre il biologico

Anticamente supera il concetto di biologico. Infatti i grani antichi proprio per loro natura sono predisposti all'adattamento. Il metodo della coltivazione in "miscugli di varietà" consente alle piante di adattarsi autonomamente ai cambiamenti climatici conservando la biodiversità e rendendo superfluo l'intervento umano.

 

Anticamente grani antichi

 

Ultime news

In principio fu il bàcaro, tipica osteria veneziana, dove i vèci - uomini di tutte le età, non necessariamente "anziani" come potrebbe suggerire il termine - si trovavano per bere un (uno? Ahahah, in Veneto? Quando mai?!) bicchiere di vino - ómbra - e mangiare qualche stuzzichino - cichéto.

Ci sono un grafico e un pizzaiolo. No, non è l’inizio di una barzelletta, al contrario, è l’inizio di una storia meravigliosa che parla di passione per i cereali antichi e dell’importanza di preservali per ritornare ad un rapporto più autentico con la terra che li produce. È Anticamente.